Se vuoi fare un tuffo nel passato in uno dei luoghi più suggestivi delle Marche, a mezz’ora da Petriano si trova Gradara. Il borgo con in cima la famosa rocca rappresenta una delle strutture medievali meglio conservate d’Italia e grazie alla cinta muraria lunga ben 800 metri è anche tra le più imponenti. Fin dall’antichità, la posizione in cima all’omonimo colle l’ha resa importante sia sul lato strategico che su quello commerciale.
Gradara è da sempre considerata la “città dell’amore” perché ha fatto da cornice alla storia di Paolo e Francesca narrata da Dante nella Divina Commedia. Una leggenda che accresce il fascino di un luogo già magico.

 

GRADARA DA VEDERE
A guardia di tutto il borgo c’è la Rocca, uno degli esempi meglio conservati di fortificazione medievale. Nata per scopi militari nel XII secolo, fu poi trasformata in residenza nobiliare dalle famiglie che dominarono questo territorio: i Malatesta, gli Sforza e i Della Rovere. Grazie al tour del castello potrai vedere i suoi interni, a partire dal Cortile d’Onore, sul quale si affaccia il mastio che ospita la Sala delle Torture, o visitare gli appartamenti del piano nobile.
Dopo la Rocca, le mura intorno a Gradara sono l’elemento più interessante. Un tempo usate dalle guardie per controllare il perimetro della città, oggi si possono percorrere per un tratto godendo di un panorama stupendo.
Se vuoi approfondire la storia di questo magnifico borgo, il Museo Storico ti offrirà documenti ed oggetti che testimoniano i cambiamenti nella lunga storia del paese.

 

LA CITTÀ DELL’AMORE
Secondo la leggenda il Castello di Gradara è stato lo scenario dell’amore tra Paolo e Francesca. Lei aveva sposato il figlio del signore di Gradara, Giangiotto che però era molto assente. Così spesso sola, Francesca finì per innamorarsi del fratello del marito, Paolo. Purtroppo i due amanti vennero scoperti e uccisi a colpi di spada dal marito. Dante li colloca nell’inferno tra i lussuriosi, ma li eleva a simbolo di un amore puro e incondizionato.
Gradara ha anche una tradizione dedicata agli innamorati. Durante la sera è possibile accendere una candela al braciere posto nel centro storico. Se la sua fiamma arderà fino a mezzanotte, la coppia sarà felice tutto l’anno.

 

Gradara è anche ricca di eventi caratteristici. Il più famoso è “Assedio al Castello”. Si svolge il primo weekend di luglio e consiste nella rievocazione storica del terribile assedio del 1446. Più di cento figuranti, cavalli, effetti speciali e uno spettacolo piromusicale, ti lasceranno senza parole.

Video

Evento: "Assedio al Castello"