alcuni gnocc de la cua pronti da cucinare

Ingredienti

(per 4 persone)

  • 400 gr farina ‘00’ 
  • 300 cc latte vallecamonica 
  • 300 gr Spinaci o ‘perùc’ (erbe che si trovano nelle malghe estive ai primi di maggio) 
  • 2 patate di media pezzatura  
  • 2 uova intere 
  • 2 pane bianco raffermo 
  • 1 cipolla piccola a julienne 
  • 100 gr silter dop grattuggiato 
  • 100 gr formaggio case di viso grattugiato 
  • 150 gr di burro di malga, salvia sale e noce moscata 
  • Sale grosso

L’essenza dei prodotti locali, l’amore per la propria terra e le antiche tradizioni, hanno dato vita ad un piatto davvero unico: gli Gnocc de la cua. Fatti con la punta del cucchiaio, nel piatto si presentano con qualche filamento dovuto alla presenza degli spinaci. Ecco svelato il nome di questa particolare ricetta pronta a deliziarvi il palato.

 

PREPARAZIONE

  1. Prendete il pane raffermo e metterlo ad ammorbidire nel latte
  2. Aggiungete poi gli spinaci o le erbette selvatiche lessati in acqua salata e tritati grossolanamente. Lasciate a riposo per un paio d’ore
  3. Unite al pane e al latte le uova e il sale. In seguito una spolverata di noce moscata e la farina. Mescolare il tutto fino ad ottenere una pastella
  4. Con la punta di un cucchiaio, arrotolate l’impasto creando dei gnocchetti e fateli cadere nell’acqua bollente con dentro le patate tagliate a cubetti
  5. Una volta pronti, scolarli con un mestolo forato e metterli in una ciotola. Aggiungete quindi i formaggi silter e case di viso
  6. Infine preparare a parte il burro, con salvia e sale, e la cipolla tagliata a julienne. Lasciate dorare e versate tutto sopra gli gnocchi
  7. Una ricetta veramente gustosa e ricca di prodotti locali. Lasciate senza parole i vostri amici con un piatto tutto da scoprire e adatto a tutti i gusti: 100% vegetariano. Buon appetito!