L’alimentazione degli abitanti in Val d’Ossola è sempre stata condizionata dall’ambiente circostante. Inverni rigidi e spostamenti limitati favorirono lo sviluppo del piccolo commercio e dell’allevamento. Così in una cultura contraddistinta da povertà e vita contadina, nel corso dei secoli si sono tramandate abitudini alimentari semplici e naturali. Ciò ha permesso la nascita di cibi genuini e sapori autentici, grazie a prodotti selezionati e lavorati sul territorio. Oltre alla coltivazione di grano e frumento, hanno riscosso molto successo anche formaggi e vini che oggi sono diventati famosi ed amati.

 

I FORMAGGI OSSOLANI
Nella Val d’Ossola la cultura casearia ha radici antichissime. Le prime testimonianze risalgono perfino agli anni 1000, quando in un documento venne descritto il lavoro di produzione del formaggio. Inoltre il territorio ha sempre offerto nutrimento di qualità per gli allevamenti locali che unito alla lunga esperienza, ha favorito la nascita di prodotti unici.
Il formaggio DOP Ossolano è caratterizzato da una pasta consistente, elastica, di colore variabile dal paglierino al giallo intenso in base al grado di stagionatura. Ha un aroma armonico e delicato, legato alle varietà stagionali della flora, risultando più intenso e fragrante con l’invecchiamento.
Nasce in Val d’Ossola anche il Bettelmatt, eccellente formaggio compatto e morbido, dalla produzione limitata durante i mesi estivi e in soli sette alpeggi. Infatti solo qui si trova un'erbetta rarissima, l'erba mottolina, che è capace di apportare al latte un aroma particolare. Grazie alle sue caratteristiche, il Bettelmatt è considerato uno dei più straordinari formaggi d'alpeggio dell'intero arco alpino.

 

I VINI OSSOLANI
Al piatto giusto si accompagna il vino giusto e da queste parti ce ne sono tanti e ottimi. Nei terrazzamenti della Piana del Toce sono prodotti i vini Valli Ossolane DOC che si distinguono in Rosso, Nebbiolo, Nebbiolo Superiore e Bianco. Se il tipo Rosso si fa notare per il profumo vinoso intenso, tutti gli altri risultano fruttati e delicati. I rossi possono essere serviti come vini a tutto pasto oppure in abbinamento a formaggi, primi e piatti di carne. Il bianco si abbina invece a piatti leggeri a base di pesce, verdure e formaggi freschi.

 

Se vuoi approfondire ancor di più la storia e la cultura enogastronomica della cucina locale ossolana, sparsi per la valle troverai antichi forni comunitari, mulini e frantoi. Scopri sapori autentici dalle radici lontane.